PIÙ LIBRI, PIÙ LIBERI

La Giornata Mondiale del Libro

Il 23 aprile 1616 morirono contemporaneamente tre giganti della letteratura: Miguel De Cervantes, William Shakespeare e Garciloso de la Vega. Questo straordinario evento ha ispirato l’UNESCO, nel 1996, nella scelta della data per la celebrazione della Giornata mondiale del libro, altrimenti detta«Festa dei libri e delle rose»per analogia temporale con la festa di San Jordi, il santo protettore della Catalogna. Una ricorrenza che colora le strade catalane di bancarelle nelle quali le donne acquistano libri per i loro uomini in cambio di rose. Un rito che non ha trovato ancora spazio in Italia dove la festa si traduce in iniziative ed eventi diffusi su tutta la penisola. Per Mondadori, le migliori uscite letterarie di questo primo scorcio di 2019 sono:«La ragazza della luna. Le sette sorelle»di Lucinda Riley;«Gli scomparsi di Chiardiluna. L’Attraversaspecchi»di Christelle Dabos; l’edizione italiana di« You»di Caroline Kepnes;«La memoria dei corpi»di Marina Di Guardo;«Rien ne va plus»di Antonio Manzini;«La guerra dei Courtney»di Wilbur Smith e David Churchill;«Le voci dell’acqua»di Tiziano Sclavi;«La vita inizia quando trovi il libro giusto»di Ali Berg e Michelle Kalus;« Missione Odessa»di Clive e Dirk Cussler;«Sette giorni perfetti»di Rosie Walsh.

Annunci