IN PALESTRA SENZA VELI. L’IMBARAZZANTE EPISODIO IN PROVINCIA DI MODENA

Porti il velo? Niente ginnastica! Questo è il verdetto del proprietario di una palestra privata di Mirandola, in provincia di Modena, nei confronti di una ragazza di origine marocchina, in Italia da vent’anni. La giovane interprete di 28 anni, rivolgendosi al comune della cittadina per denunciare il fatto, ha raccontato, in una lettera al Sindaco, che la sua iscrizione è stata rifiutata per via dello hijad. Il proprietario, ritenendo il velo islamico un abbigliamento poco occidentale, avrebbe esclamato che nella sua palestra non iscrive Batman o suore.

Annunci

La ragazza ha incassato la solidarietà del Comune che, condannando l’episodio, si è detto pronto ad assicurarle supporto per ogni azione che intendesse intraprendere per far valere i suoi diritti.

Annunci