LA DOPPIA TRUFFA CINQUESTELLE: REDDITO DI CITTADINANZA ESIGUO, E CHI VOLESSE RINUNCIARVI DEVE ANCHE PAGARE LA DISDETTA!

Altro che sconfiggere la povertà! Il reddito di cittadinanza, strombazzato per mesi illudendo i cittadini sulla possibilità di percepire, senza far nulla, circa 700 euro al mese, si è disciolto come neve al sole, arricchendo le tasche degli italiani di cifre che vanno da – udite, udite – 40 euro a massimo 300 euro. Importi che rendono il sussidio poco competitivo rispetto al lavoro nero. Per questa ragione, molti cittadini hanno manifestato l’intenzione di rinunciarci. Ma per chi volesse disdire questo esiguo reddito oltre il danno c’è la beffa.

Annunci

Già, perché si troverà a pagare per la disdetta! Per gli uffici Caf, il cittadino deluso dovrà restituire in blocco quanto percepito con la card. Nei prossimi giorni, l’Inps dovrebbe chiarirne le modalità, ma pare che le mensilità già incassate dovranno essere restituite in un’unica soluzione. I bassi importi erogati a molti rendono il sussidio poco competitivo rispetto al lavoro nero.

Annunci