SALVINI VUOLE UN “GRANDE FRATELLO” IN TUTTI GLI ASILI

Il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, propone di installare telecamere all’interno degli asili e delle scuole dell’infanzia. Un modo per controllare il comportamento degli adulti ed una risposta all’onda emotiva stimolata dai fatti di cronaca che vedevano episodi di violenza sui bambini negli edifici scolastici. Una misura precauzionale che, per il Coordinamento delle scuole d’infanzia, nasconde un pericolo.

Annunci

Il Coordinamento giudica la proposta l’avvio di una stagione di controllo sistematico sulle relazioni tra i bambini e docenti, esponendo i processi educativi a controlli esterni. In pratica, un “Grande Fratello” che controllerà e conserverà immagini che, non solo potranno essere usate contro gli adulti, ma giudicheranno e selezioneranno, in base ai comportamenti, i bambini secondo un metro di giudizio individuale di giusto e sbagliato. Le conseguenze potrebbero essere devastanti per lo sviluppo del bambino che favorirebbe l’emersione di timori, insicurezze e paure.

Annunci