WHIRLPOOL CEDE LO STABILIMENTO DI NAPOLI. 420 LAVORATORI PRESI PER IL C*** DA DI MAIO

Era il 25 ottobre 2018 quando il Vicepremier, Ministro del Lavoro e Sviluppo Economico, nonché leader Cinquestelle, Luigi Di Maio, annunciava, con un post su Facebook, il grande “cambio di passo” della politica italiana testimoniato dall’accordo con l’azienda statunitense Whirlpool per la rilocalizzazione dello stabilimento dalla Polonia all’Italia. Dopo appena sette mesi, la tronfia dichiarazione si scontra con la cruda realtà dei fatti.

Annunci

Whirlpool ha annunciato la cessione del proprio stabilimento di Napoli, mettendo drammaticamente in discussione l’impiego di 420 lavoratori che rischiano di essere licenziati. Eppure il MISE, il dicastero del ragazzo di Pomigliano d’Arco, aveva tutti gli strumenti per monitorare la situazione. Nonostante ciò, non è stato fatto nulla fino a quando la notizia non è diventata di dominio pubblico tale da convincre il Ministero a convocare un incontro a Roma, il 4 giugno.

Annunci